Intervista ad Armani Doc

Il rapper milanese Armani Doc ha pubblicato da poco “Gifted”, il suo nuovo album, e quindi abbiamo fatto una breve chiacchierata con lui.

Ciao Armani come stai?
è uscito Gifted il disco è letteralmente lo specchio e il racconto delle tue aspirazioni e le tue ambizioni .
Da quanto tempo ci stavi lavorando?

Ciao, sono molto felice che sia uscito il disco perché ci stavo lavorando da tanto. Gifted è un disco che ha subito nell’ultimo anno in po’ di riassestamenti perché la maggior parte dei pezzi era già pronta a inizio 2023 ma per vari motivi abbiamo deciso di modificare alcune tracce, aggiungerne alcune di nuove e toglierne alcune che poi sono quelle che avete sentito in Fiori Blu.

Come stai da quando si è sparsa la notizia che MXRXGXA non sarà più guidato da Gioielli?

MRGA è un po’ come la nazionale, quando ti chiama è un onore rispondere ma ThinkFast Records è il mio club per cui lavoro ogni giorno. Gioielli rimane sicuramente la guida della crew, semplicemente in questo momento non ha voglia di fare musica e quindi ognuno di noi si sta concentrando di più sulle proprie realtà. Io personalmente non la vedo come una notizia tragica perché ho sempre cercato di portare avanti la mia label parallelamente a MRGA.

I featuring di questo lavoro sono pochi ma ben pensati come hai deciso di chiamare Nex Cassel e Ensi? Li conoscevi già?

Io conosco Nex ed Ensi ormai da 4 anni. Insieme ad Egreen sono stati tra i primi artisti più affermati nel panorama e che rispetto che hanno creduto in quello che faccio. Ho voluto mettere Nex ed Ensi sulla stessa traccia perché è una coppia che mi è sempre piaciuta sin dai tempi di scuola classica. Rollz e Monte ormai sono famiglia, Kira l’ho conosciuto a Roma l’anno scorso e penso sia un ragazzo che merita davvero tanto. Al di là dei featuring però credo che anche la squadra di produttori che ho assemblato sia un valore aggiunto del disco e che tutti i nomi chiamati siamo tra i top producer in Italia al momento.

Le produzioni sono state affidate a Garelli. Con lui hai lavorato a svariati progetti e ormai vi conoscete bene . Ci sono occasioni in cui magari non siete d’accordo e per fare un brano dovete riordinare un po’ le idee?

No, credo che Garelli sia una delle persone con cui è più facile collaborare in studio e per questo stiamo lavorando tanto assieme.

Che rapporto hai con ThinkFast e come è nata la collaborazione con questa realtà?

ThinkFast è la label indipendente che ho fondato nel 2018 e che cura tutta la produzione e la promozione dei miei lavori. In questa nuova fase stiamo anche cercando di espandere il roster per poter aiutare anche altri artisti che ritengo validi.

Ci sono diversi brani con la partecipazione di RollzRois anche se MXRXGXA non è più ufficialmente attività c’è l’intenzione di portare avanti il collettivo con lo stesso spirito?

No, RollzRois è mio fratellino. Consigliai io a Gionni nel 2020 di introdurlo in MRGA perché lo ritengo un rapper fortissimo ma sia io che lui, come ti ho già detto, abbiamo i nostri progetti personali da portare avanti ovvero ThinkFast Records e Santa Sede. Questo non vuol dire che non collaboreremo più, anzi, proprio per questo ho voluto mettere due strofe sue in Gifted.

Intervista di Valeria Giudicotti.

PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATI:
RapAdvisor
RapAdvisor Instagram

Articoli recenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *