Mambolosco pubblica “Arte” (Virgin Records / Universal Music Italia). Al via l’instore tour!

Esce oggi su tutti i digital store “ARTE” (Virgin Records – Universal Music Italia), il primo album di MAMBOLOSCO, che sarà disponibile anche in versione fisica a partire da domani, venerdì 13 settembre. Un esordio che segna un traguardo importante per l’artista italoamericano, che a due anni dal suo esordio presenta il suo primo disco di inediti. 16 brani con testi che raccolgono pensieri, ricordi, racconti degli anni trascorsi tra Italia e Stati Uniti, in cui MAMBOLOSCO celebra la bella vita ed esprime tutto il senso di rivalsa per i successi raccolti in questi due anni con la musica, a dispetto di chi non ci credeva; quando tira fuori la spocchia, però, lo fa sempre con leggerezza: l’egotrip torna in più brani ma, sullo sfondo, predomina un’atmosfera ironica e divertente.
Le tracce si muovono tra trap e rap agilmente, beat elettronici e rime morbide si mischiano a basi dalle sonorità più R&B di brani come “Arte” e “No Cap” o al flow più incalzante di “G-Star”.

William Miller III Hickman, questo il suo vero nome, è nato a Vicenza nel 1990 ma è cresciuto negli Stati Uniti, dove torna spesso per visitare la famiglia paterna. “ARTE” è un lavoro nato negli anni anche grazie al supporto del collettivo SUGO GANG, formatosi a Vicenza e con il quale MAMBOLOSCO ha non solo scritto, registrato e prodotto i brani ma ha curato anche tutto quello che riguarda il contorno dell’album, dalle foto alla grafica.

Questo disco segna una svolta per l’artista, non solo a livello discografico ma di vita, la scelta del nome del suo primo album vuole dare una connotazione di sostanza al genere musicale – “Grazie a Dio faccio Arte”  – ha più significati per Mambolosco: “La musica è Arte, io faccio Arte e devo essere grato di fare Arte perché mi ha salvato e mi ha permesso di vivere.  La musica, la trap è una forma d’Arte”.

Gli ospiti di “ARTE” rappresentano al meglio la nuova scena italiana e sono Enzo Dong, Nashley (altro membro della Sugo Gang), Tony Effe e Pyrex della Dark Polo Gang, Boro Boro e Shiva. Le produzioni vanno nella stessa direzione e, a parte due brani firmati da Sick Luke e uno da AVA & Mojobeatz, sono tutte di Nardi, anche lui membro della Sugo Gang, che in tre brani è affiancato rispettivamente da Boston George, Peppe Amore e Adam11.

Da domani, 13 settembre, partirà anche il suo tour instore che farà tappa in tutta Italia: Verona (13.09), Vicenza (13.09), Milano (14.09), Brescia (14.09), Mestre (15.09), Padova (15.09), Bologna (16.09), Modena 816.09), Lucca (17.09), Firenze (17.09), Frosinone (18.09), Roma (18.09), Salerno (19.09), Napoli (19.09), Bari (20.09), Lecce (20.09), Cosenza (21.09), Gioia Tauro (21.09), Messina (22.09), Catania (22.09), Palermo (22.09), Torino (24.09),  Varese (24.09), Como (25.09).

L’artista italoamericano arriva a pubblicare questo suo primo album dopo due anni di singoli e collaborazioni. Un lungo elenco che comprende il suo maggiore successo “GUARDA COME FLEXO”, che ha ottenuto il disco di PLATINO raggiungendo la quota di 27 milioni di stream su Spotify dove è rimasto stabile nella Top50 per 10 mesi consecutivi, e il follow up “GUARDA COME FLEXO 2”, disco d’oro con 23 milioni di riproduzioni e presente nel disco.
MAMBOLOSCO, in questi due anni, ha dimostrato di essere un fattore di successo anche per i brani degli altri come dimostra la collaborazione con YUNG FELIX in “LOCO” e quella con BORO BORO in “LENTO”, finito in Top 10 su Spotify con oltre 30 milioni di stream e già un disco di Platino nel cassetto.

MAMBOLOSCO ha iniziato la sua carriera postando video su YouTube (tra gli altri “Mama I did It Again”, in collaborazione con Luscià e “Come se fosse normale” realizzato con Nashley) e ha sfruttato al meglio la sua capacità di parlare sia l’italiano che l’inglese costruendo un linguaggio musicale peculiare e distintivo (come nel singolo “Giovanotti”) che unisce la trap italiana alla wave americana. Tra gli altri brani pubblicati in questa prima fase da MAMBOLOSCO ci sono “Cristiano Romambo parte 1” realizzato con Lama, e “Mille Giri” in collaborazione con Lil Lagio. La notorietà è arrivata però con i singoli “Me lo sento” feat. Nashley (https://youtu.be/4ctHFGye3l4) e “Guarda come flexo” (https://youtu.be/80eN3WOO5yc) feat. Edo Fendy.
L’enorme successo di queste ultime canzoni ha consentito a MAMBOLOSCO di farsi conoscere nell’ambiente rap diventando una delle NEXT BIG THING della scena trap, talento confermato anche da brani come “420”, “Piano piano Way” (oltre 7 milioni e mezzo di stream su Spotify e un video con oltre 2 milioni di views su https://youtu.be/bhImXgWpA-c)  e “Soldi e vestiti di marca”.
Grazie al suo talento e al suo unico modo di comunicare, MAMBOLOSCO ha trovato un posto all’interno della 777 Entertainment (l’etichetta della Dark Polo Gang, management di MAMBOLOSCO) e dopo “Guarda Come Flexo 2”, “Bingo” (ad oggi oltre 9,8 milioni di stream), “Loco”, il remix italiano del successo del DJ e produttore n.1 olandese YUNG FELIX e “Arcobaleno” è ora pronto per presentarsi al suo pubblico con un vero e proprio progetto discografico.

TRACKLIST
1. Faccio Apposta (prod. Nardi)2. Costa Tanto feat. Tony Effe (prod. Nardi)3. Benzina (prod. Nardi)4. Colleziono Banconote feat. Pyrex (prod. Nardi)5. Di Più (prod. Sick Luke)6. Twerk feat. Boro Boro (prod. Nardi)7. La Wave (prod. Nardi)8. Mc Drive feat. Shiva (prod. Adam11 x Nardi)9. Hijo De Puta (prod. AVA x Mojobeatz)10. Arte (prod. Nardi)11. IDGAF (prod. Sick Luke)12. G-Star feat. Enzo Dong (prod. Nardi)13. No Cap (prod. Peppe Amore)14. Sugo feat. Nashley (prod. Boston George x Nardi)15. Lelly Kelly (prod. Nardi)16. Guarda Come Flexo 2 (prod. Nardi)

PrecedenteLord Madness in esclusiva per Rapadvisor.itSuccessivoGEMITAIZ e MADMAN: annunciate tracklist e collaborazioni di "Scatola Nera", il nuovo disco in uscita il 20 settembre.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.