Gue Pequeno, l’OG per eccellenza. Recensione di “Gelida Estate EP”

Dalle temperature tropicali di questo periodo nella penisola, non si direbbe una gelida estate. A renderla gelida è stato il nuovo EP di Gue Pequeno: “Gelida Estate EP”, uscito venerdì.

L’intenzione del Guercio di creare un percorso easy listening breve e caratterizzato da sonorità fresche è chiaro già dall’ascolto del singolo che ha anticipato l’EP: “Montenapo”. Infatti gli argomenti principali di “Gelida Estate EP” sono ricchezza e vita di strada, con Gue che rimane fedele ai suoi fan e si afferma per l’ennesima volta come il vero OG delle strade d’Italia. Tuttavia in alcuni pezzi emergono significati meno superficiali, come in “Niente Photo” dove Gue, con la sua solita attitudine che tanto piace agli ascoltatori, critica il mondo falso ed effimero dei social network e della società odierna, o in “Maledetto”, dove alterna racconti spensierati a barre che nascondono un sentimento quasi disperato.

Dopo essere stato uno dei primi rapper italiani a realizzare pezzi latineggianti, Gue non perde l’occasione per mantenere questa sua tradizione personale con “Bamba”.

Le debolezze di questo EP, ovvero la poca sperimentazione musicale e una quasi nulla profondità emotiva, sono parte del piano del rapper. Gue Pequeno infatti non ha avuto intenzione di cercare di sviluppare nessuno di questi due aspetti ma, al contrario, ha voluto semplicemente creare un progetto fresco che non richiedesse particolare attenzione al suo ascolto.

Articolo di Matteo Pinamonte – https://www.instagram.com/pinuch23/

Foto di Luca Giorietto – https://www.instagram.com/lucagiorietto/

PrecedenteALBERT : online il video del nuovo singolo “PIÙ CALMA”SuccessivoÈ necessario usare l'autotune nel rap?