Estati a confronto: Serie A e rapper

Nell’estate bollente del 2019 sia i rapper che le squadre di Serie A si stanno preparando ad affrontare il futuro, alcuni celebrando, altri facendo mosse importanti in silenzio. Il percorso estivo di qualche rapper può essere paragonato a quello delle compagini italiane, soprattutto se si considerano quelle più in vista. Partiamo quindi dalle prime quattro classificate nello scorso campionato di Serie A.

L’estate di Salmo è stata gloriosa, soprattutto grazie al successo di Machete Mixtape vol.4 e del relativo tour. In questa stagione il rapper sardo sta avendo un percorso simile a quello della Juventus, partita in tournée celebrando il grande acquisto di De Ligt dall’Ajax. Sia la Juve che Salmo stanno mettendo in mostra le loro qualità e i loro meritati successi in giro per l’Italia e il mondo, accomunati da un valore di fondo: la sicurezza in sé stessi.

Un artista che negli scorsi anni ha collezionato successi e apprezzamenti è stato Marracash. Il rapper milanese, però, non sta pensando a celebrare in questa estate, bensì a completare il suo nuovo disco. Così come il Napoli, squadra che negli ultimi anni ha ottenuto sempre buoni piazzamenti e ora sta lavorando in silenzio tra le montagne di Dimaro senza grandi riflettori, Marra lavora al suo album, scegliendo di tenere umiltà e basso profilo.

Il nuovo arrivato tra i big della scena, Massimo Pericolo, in estate si sta togliendo le sue prime vere soddisfazioni, come la collaborazione con Fabri Fibra contenuta in MM4. Anche l’Atalanta, squadra bergamasca che si può considerare a tutti gli effetti una big, continua a lavorare con la semplicità e la vicinanza alla gente comune che contraddistingue anche Massimo Pericolo, cercando di togliersi soddisfazioni sul mercato. La prima di queste è stata sicuramente l’arrivo di Muriel.

Molte sono le cose che accomunano, invece, Gue Pequeno e l’Inter. Sia la squadra che il rapper hanno ottenuto grandi successi in passato e anche negli ultimi anni sono rimasti sulla cresta dell’onda. Tuttavia, sia a Gue che alla squadra guidata da Conte è mancato qualcosa. L’Inter, infatti, insegue ancora da lontano il sogno scudetto. Gue, invece, è stato protagonista di alti e bassi soprattutto per la critica, che ha apprezzato alcuni suoi lavori recenti e ne ha rifiutati altri. La squadra milanese e il rapper sono di nuovo al lavoro, con la possibilità sia di floppare un’altra volta sia di consolidare una volta per tutte la propria posizione: l’imprevedibilità è padrona.

Articolo a cura di Matteo Pinamonte https://www.instagram.com/pinuch23/

PrecedenteGEMITAIZ & MADMAN saranno i protagonisti di due live imperdibili nei palasport più importanti italiani, il 10 marzo al Palazzo dello Sport di Roma e il 16 marzo al Mediolanum Forum di Milano.SuccessivoSony Music & Richveel presentano il video di "Malata Concezione" il nuovo singolo di "Ill Papa" Prod Mark Twayne fuori ora!